Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
luciatildeingrosso.overblog.com

Post con #cortona

LUCIA, TOSCANA FOREVER

31 Luglio 2016, 08:40am

Pubblicato da Lucia Tilde Ingrosso

Oggi sul Corriere Fiorentino il giornalista Goffredo Pistelli per la sua rubrica sui toscani "espatriati" ha scelto di parlare di me. Un grande onore. Così racconto Cortona, la mia amica Paola, la mia passione per i gialli e... la Viola. Passando per Milano, Curtun e l'ispettore Rizzo.

LUCIA, TOSCANA FOREVER

Leggi i commenti

MA DI DOVE SEI, LUCIA?

17 Febbraio 2015, 17:52pm

Pubblicato da Lucia Tilde Ingrosso

Nata a Milano, dove vive tuttora. Cortonese. Originaria di Campi Salentina.

Mi rendo conto che queste informazioni, in apparenza contraddittorie, possano causare un po’ di confusione. E ingenerare il dubbio che io le metta in giro per ingraziarmi i favori dei pubblici più vari, da Milano al Salento, passando per la Toscana.

In realtà, è tutto vero. E vi spiegherò il perché.

Sono nata a Milano. E, come Vittorio Aldobrandi (la vittima del mio giallo A nozze col delitto) quando guardo la Madonnina, mi sento a casa. Trovo Milano una città affascinante e misteriosa, piena di vita e opportunità. Effervescente, al centro del mondo. Di una bellezza quieta, ma non banale. Lo scenario ideale per un giallo, come insegna il maestro indiscusso Renato Olivieri (il “papà” del commissario Ambrosio) e, prima di lui, Giorgio Scerbanenco.

Quando ero piccolissima, però, i miei genitori si sono trasferiti prima brevemente a Perugia (di cui ricordo solo una lunga terrazza in cui andavo in bici e un padrone di casa a cui volevo tirare una scarpa perché mi stava antipatico). E poi a Cortona, deliziosa cittadina etrusca, chiusa nelle sue mura, a due passi dall’Umbria e dal lago Trasimeno. Qui ho fatto tutte le scuole fino al liceo (classico), dato i primi baci e scritto i primi racconti (con una Olivetti lettera 32). Per dirne una, la mia migliore amica nonché testimone di nozze è Paola Falomi, cortonese doc.

A Milano sono tornata per fare l’Università (Bocconi). Qui ho comprato casa, trovato lavoro, messo su famiglia.

Sì, ma la Puglia che c’entra? A che titolo figuro fra gli autori del blog di successo Inchiostro di Puglia?

Iniziamo dal cognome. Ingrosso vi sembra originario del Centro Nord? Certo che no. Mio nonno Cosimo era di Campi Salentina. Proveniente da una famiglia numerosa, era il fratello destinato a fare il prete. Tuttavia pronunciò il gran rifiuto, scappò a Milano e conobbe la nonna Luisa. Insieme ebbero mio padre. E lui me. Con la famiglia di Campi ci siamo conosciuti che ero già una ragazza. Ma da subito è stato un colpo di fulmine. Molte delle mie estati le ho trascorse fra l’Adriatico in tempesta di Casalabate e le spiagge “caraibiche” di Porto Cesareo.

Poi, nel 2002, a Cisternino (Brindisi), l’incontro fatale. Quello con Giuliano Pavone, scrittore (anche se ancora non lo sapeva) di Taranto. Da allora svariate cose belle, insieme, fra cui qualche libro a quattro mani.

Ecco perché sì, è tutto vero: nata a Milano, dove vivo. Cortonese, perché a Cortona ci sono ancora molti dei miei affetti più cari (fra cui i miei genitori). Pugliese, di origine e di ritorno.

Per questi motivi scrivo gialli ambientati a Milano. Con protagonista un milanese doc, Sebastiano Rizzo, per di più interista.

Ma a Cortona è ambientata parte del giallo A nozze col delitto. E sarà ambientato in toto il mio prossimo romanzo, un fantasy per ragazzi.

Mentre è di Giovinazzo Alfio Mastronardi, commissario al centro del mio prossimo giallo (e buon amico di Rizzo). E a Campi Salentina si svolge un racconto pubblicato su Inchiostro di Puglia.

Insomma, non si può dire che non mi lasci ispirare da una pluralità di luoghi...

MA DI DOVE SEI, LUCIA?
MA DI DOVE SEI, LUCIA?
MA DI DOVE SEI, LUCIA?

Leggi i commenti